Tag Archives: disegni con immagini artisti salentini musica popolare

C’era una volta una finlandese che ballava la tarantella

ANTROPOLOGIA TEATRALE E TARANTELLA

visioni sulla danza popolare contemporanea

di Tullia Conte

Foto di Silvia Pierattini © meeting del tamburello 2013

 

 

C’era una volta una finlandese che ballava la tarantella

La danza popolare contemporanea, incontri tra musica ed internazionalismo, rivoluzione al femminile al 7° Meeting del Tamburello, Roma

964576_10201144339198952_467174423_o

Roma ospita la settima edizione di un festival importante – nato dal basso:  il Meeting del Tamburello, organizzato dalla Società Tamburi a Cornice. Il primo appuntamento fu organizzato nel 2008, l’anno scorso gli incontri  sono diventati internazionali, dando respiro e risalto ad una tradizione di tutta l’area mediteranea che, come recita il promo, unisce il mondo.

965114_10201144413720815_178636652_oSede dei workshop e dei concerti sono l’area dell’ex mattatoio, oggi divenuta Città dell’altra Economia che divide gli spazi con lo storico  Villaggio Globale, e la scuola di Musica Popolare di Testaccio. Tra ospiti provenienti da tutto il mondo, folla di curiosi, allievi, musicisti e tamburellisti di ogni tipo, il festival da attenzione anche alla danza popolare, alle performance, alle sperimentazioni che si allontanano dalla “pura e semplice” tradizione, portandosela inevitabilmente sempre dietro.

468882_10201144377919920_1244381932_o

Un attenzione che il Meeting ha sempre avuto, tra gli ospiti illustri esponenti di tradizioni, come la danzatrice Marialuisa Sales, (interprete e coreografa che si occupa  di danza indiana, di rinomata fama)intervenuta nelle passate edizioni.

Un internazionalismo confermato anche quest’anno dalle numerose danzatrici. In un clima di gioia e partecipazione, sapientemente costruito dall’enorme staff che ha lavorato impeccabilmente per sostenere un evento di questa portata. In un programma fittissimo di workshop su tantissimi tipi di percussioni, ci sono anche laboratori di movimento corporeo: quello di  teatro danza, sanTarantella (condotto da me medesima con suDanzare), il  TarantAtelier di Maristella Martella. Le performance di danza si alternano con i concerti, sono tante.

976841_10201144395800367_97888541_o

Mi colpisce sempre Solo di Taranta, cosi’ si chiama l’assolo di Maristella Martella, un esperimento unico sulla danza popolare, ancestrale e magnifica; SanTarantella é uno dei prodotti di suDanzare, il progetto che coinvolge numerose danzatrici, ed esplora la “malattia mentale”, legame della tarantella e del tarantismo che da molti spunti per quanto riguarda il teatro danza;
Ashai Lombardo Arop  danza con l’ensemble di Paolo Cimmino, condivide con il pubblico la sua fortissima energia, offrendo uno dei momenti migliori del festival; Astrid Alessandra Luzzi, con un ensemble dal vivo,  ha messo in scena Fimmine Fimmine, con l’interpretazione danzata di Laura Apostoli, Susanna Sebastiani, Martina Vincenzi, che raccontano la condizione femminile in occasione della ” Staffetta di donne contro la violenza sulle donne” organizzata dall’ UDI ( Unione Donne Italia).

” La tarantella é femmina”, dice uno dei personaggi dello spettacolo tarantella *cruda: me ne sono resa conto guardando Sofia Silfvastfinlandese, studiosa che ha lasciato a casa con il suo compagno un figlio di due anni e mezzo, giusto il tempo di venire fino a Roma, di incontrarla quest’arte strana, passione oscura e ossesione danzata che si chiama Tarantella. Una danza che accomuna le persone, un linguaggio che comincia a diffondersi in un’europa sempre più veloce e aperta ai continui scambi culturali.

736790_10201144548404182_39177511_o

_____________________________________________________________

tullia conte 2013 © riproduzione riservata

 

 

| CREDITS |

Meeting del Tamburello: http://www.tamburellomeeting.com

Società Tamburi a Cornice: http://www.tamburiacornice.com/

Foto di Silvia Pierattini © meeting del tamburello 2013

 

 

| G O S T H t R A C K |

sito ufficiale di sanTarantella: www.performancetarantella.wordpress.com

981016_10201144537123900_1558846403_o

Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Pulcinella, Nietzsche e la tammorra: intervista a Luca Rossi

ANTROPOLOGIA TEATRALE E TARANTELLA

visioni sulla danza popolare contemporanea

di Tullia Conte

 

Intervista a Luca Rossi: finalmente un punto di vista maschile sulla danza popolare contemporanea

[Pulecenella Love - Riflessioni sull'amore a margine di Nietzsche  >Domenica 31 marzo - Teatro Bolivar Napoli - ore 21.00]

Autore ed interprete del teatro popolare e della musica folk campana, percussionista specializzato nelle tecniche e gli stili dei tamburi a cornice appartenenti all’area del Mediterraneo, Luca Rossi ha collaborato con molti esponenti della scena musicale popolare italiana e della musica etnica internazionale, Teresa de Sio, Marcello Colasurdo, Enzo Avitabile, Orchestra Popolare Campana e Eugenio Bennato fra gli altri. Autore del libro “Il Raccontaio”, nel 2009 riceve il premio letterario “Sergio Manetti” per la poesia performativa presso l’Accademia dell’arte di Arezzo.

14887_10151391734109846_798304568_n

Con Pullecenella Love, Rossi porta in scena la tradizione pagana e sacra, con canti e danze, il ritmo atavico e dionisiaco della tammorra, sino alla rivisitazione del noto aforisma di Nietzsche sull’uomo folle, tradotto in napoletano. Lo spettacolo invita lo spettatore a riflettere, a immergersi in uno scenario che investe tutti i sensi e che fa rivolgere lo sguardo al futuro, al nuovo, all’inedito, attraverso la forza del nostro passato, delle nostre radici.

« Magari danzassero tutti al ritmo della tammorra. Saremmo tutti più felici! »

Le danze sono una componente importante per il giovane autore,  vitali sia per rafforzare un’ identità collettiva particolare, sia per sperimentare la funzione catartica che investe singolarmente chi balla.

Il tamburo, strumento della danza, stimola un primordiale bisogno che « oggi resta pericolosamente assopito e che credo con tutto me stesso vada esorcizzato e sublimato. E poi la poesia dei passi, la gestualità dei corpi, i codici convenzionali e tutte le evocazioni associate alla danza sono di una bellezza senza fine. »

620490_10151378138119846_1161940288_oTC: In “Pullecenella love”  ci sono due grandi classici, Pulcinella e Nietzche e un’ azione artistica che vuole mescolare il “classico” al contemporaneo?

LR: E’ un Pulcinella del tremila catapulato nella dimensione niceana della morte di Dio e di tutti i valori legati alla bellezza. E’ un pulcinella Masaniello che crede nell’amore come a-mors, senza morte. Suona la Tammorra e vede il pensiero di Nietzche come profetico e illuminante.

TC: La tammorra, strumento di antichi rituali, ma anche simbolo di sentimenti religiosi profondi, tu l’avevi già chiamata “mamma” in un alto spettacolo…

LR: La tammorra è uno strumento comune a diversissimi popoli non solo del mediterraneo. Un tamburo a cornice, semplicissimo che da sempre accompagna la danza ed il canto rituale. Senza discriminare nessuno. Come una Mamma. In campania siamo legatissimi al culto mariano che accompagna tutto l’anno solare. Spesso fuori ai santuari, gruppi spontanei di suonatori e ballatori suonano la Tammurriata. Tutto torno. Mamma Tammorra, perchè tutta per Lei si fa la festa. Un simbolo vero e rotondo dove tutti si riconoscono e si stringono la mano.

154171_10151391598309846_1049632784_n

TC: La dimensione evocativa della danza popolare ha un forte valore per te. Da un frammento del promo vedo che hai messo una danzatrice (Lucia Scarabino)in una gabbia, una suggestione che mi é piaciuta molto: tu come sei arrivato alla danza ? E perché la gabbia?

LR: Ho iniziato ad avvicinarmi alla danza conoscendo Gianni Rollin; uno dei più grandi ballatori di Tammurriata in campania. Lui fu il primo a parlarmi di Bejard, della danza delle api e della gestualità simbolica del corpo. Poi a Bologna incontrai Maristella Martella con Taranta Power e feci parte della sua compagnia di teatro danza come musicista. Lì conobbi Ashai Lombardo Arop, che è una danzatrice e coreografa straordinaria che ha investito gran parte del suo lavoro di ricerca nelle danze etniche del mediterraneo.

59491_10151391734304846_1349283249_n

Quello della danza nella gabbia nasce dal mio incontro con la danzatrice Lucia Scarabino , e l’idea dell’ingabbiare la bellezza e l’amore carnale. In Pulecenella love, infatti, la danza avviene in una gabbia sospesa su di un impalcatura. E, decostruendo tutto questo discorso dai simboli, ci serviva una rete di protezione per i danzatori…Ammiro moltissimo la forza espressiva del corpo in movimento con la musica o col silenzio. 

La mia musica è stata sempre a servizio della danza.

____________________________________________________________________________________________

tullia conte 2013 © riproduzione riservata

 

| CREDITS |

-Luca Rossi

www.myspace.com/lucarossiframedrums

http://www.mammatammorra.it/

-Pulecenella Love – Riflessioni sull’amore a margine di Nietzsche

>Domenica 31 marzo – Teatro Bolivar Napoli – ore 21.00

Luca Rossi – voce e tammorra/Alessandro de Carolis – fiati/Biagio Rosseti – chitarre/Vincenzo Faraldo – contrabbasso/Pietro Cioffi – pianoforte

con Pasquale Terracciano – voce del Pazzariello /Raffaella Vacca – danza/Enzo Esposito – danza/Viviana Roberti – trucco/Roberto Polito – tecnico audio/Raffaele Contegno – tecnico luci/ con la partecipazione speciale di Annalisa Messina – voce

 

| G O S T H t R A C K |

[Luca Rossi - Vatt e Sona - MAMMA TAMMORRA danza Ashai Lombardo Arop]

____________________________________________________________________________________________

tullia conte 2013 © riproduzione riservata

blog Tarantella *Cruda

Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

ズ SOLO di PIZZICA➜ Laboratorio di danza popolare contemporanea

suⓓanzare
www.sudanzare.wordpress.com
solodipizzica

ズ SOLO di PIZZICA➜ Laboratorio di danza popolare contemporanea

●condotto da Tullia Conte con Antonietta Santoro

OMIGNANO (SA)
sala comunale
giovedi 14 marzo 2013
H20/22

Analisi e studio dei riferimenti contemporanei: Maristella Martella, Anna Dego e altri

Elementi di Teatro Danza applicati alla danza popolare

Laboratorio sulla pizzica come performance da solista

● rivolto a danzatori/danzatrici esperti

Tullia Conte Curriculum clicca sul link:
http://tarantellacruda.wordpress.com/about/
Antonietta Santoro Curriculum clicca sul link:
http://sudanzare.wordpress.com/chi-e-sudanzare-italia/antonietta-santoro/

■■■ per partecipare é necessario contattare l’organizzazione ■■■

il costo del laboratorio é di 15 euro
tel 3336287262
✉ sudanzaresudanzare@gmail.com

Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

la tarantella cilentana

Tommaso Sollazzo ft. Tullia Conte - TARANTELLA CRUDA_2 17

 

 

 

 

 

 

LABORATORIO DI TARANTELLA CILENTANA Condotto da Tullia Conte

info: sudanzaresudanzare@gmail.com

via la tarantella cilentana.

Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 4,778 other followers

%d bloggers like this: