che morde di nascosto

ANTROPOLOGIA TEATRALE E TARANTELLA

visioni sulla danza popolare contemporanea

di Tullia Conte

 

Latrodectus – che morde di nascosto
Un documentario sperimentale italo francese e l’ultima intervista di George Lapassade

Ci voleva un occhio francese (il regista Jérémie Basset) e un cervello pugliese (l’antropologa Irene Gurrado) per raccontare la pizzica e la sua storia senza attingere a quell’ambience di pseudo mistica, affermato cliché narrativo sull’argomento.
Il documentario racconta del Salento contemporaneo e di quello che rimane del mito del tarantismo, attraverso le parole di chi resta, i piedi di chi danza e le mani di chi suona.

Le strade, assolate di giorno e piene di musica la notte. La voce, roca di sigarette, della figlia di Stifani. Gli interventi di George Lapassade, dello storico Gino Dimitri – i quali non restano impassibili di fronte ai paradossi culturali che la commercializzazione del simbolo (e del senso) del tarantismo ha creato nel giro di un ventennio, sono perle.

Un prodotto culturale sperimentale, coraggioso, che si propone di comunicare al pubblico una visione del fenomeno pizzica lontana dalla retorica, verso una logica di rispetto della memoria che passa per una visione più onesta possibile anche del presente.

tullia conte 2012 © riproduzione riservata

Pagina ufficiale suoni dal mediterraneo :
index.php?pagina=290

Recensioni (in francese)
projection-de-latrodectus-qui-mord-en-cachette-de-j-basset-2008-
?Transe-tarentules-variation

Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: