rassegna stampa

ANTROPOLOGIA DELLA TARANTELLA

visioni sulla danza popolare contemporanea

di Tullia Conte

follow_facebook

 

 

  • ARTICOLO DI NATASCIA FESTA SUL CORRIERE DEL MEZZOGIORNO

La tarantella non è musealizzata né riletta antropologicamente, è invece artisticamente calata nella psicopatologia contemporanea e nei guasti prodotti da un sistema sanitario sempre più impreparato nella gestione della malattia mentale. Lo spettacolo, infatti, è dedicato a Franco Mastrogiovanni, maestro di scuola ricoverato nel reparto psichiatrico di Vallo della Lucania…CONTINUA A LEGGERE

 

___________________________________________________

  •  INTERVISTA A TULLIA CONTE SU EROICA FENICE
SanTarantella dacci oggi il nostro ballo quotidiano, ci rimettiamo a te con ossa, sangue e piedi. Come fedeli all’altare per unirsi al corpo di Cristo, gli adepti di SanTarantella mangiano tarante e pregano ballando in questo scenario di musica e follia, di devozione a ciò che non c’è, o se c’è, è un qualcosa ben nascosto nelle menti di chi non riesce a far altro che danzare, perché la danza è la loro preghiera. – CONTINUA A LEGGERE

___________________________________________________

  •  INTERVISTA A TULLIA CONTE SU MAMMA ROMANIA

Ho cominciato ad appassionarmi alla tarantella quando avevo 20 anni, il teatro e l’antropologia, che fanno parte del mio percorso di studi, mi hanno aiutato a decodificare uno dei codici di movimento più antichi dell’umanità. Questo approccio mi è stato possibile grazie all’incontro con Eugenio Barba, che ha fondato il metodo dell’antropologia teatrale, lo studio dell’uomo in fase di rappresentazione organizzata. In questo senso la tarantella si rivela  importante, a mio avviso, per l’utilizzo del corpo, per “tenerlo in allenamento” verso la presenza e l’attenzione, doti fondamentali per chi vuole approcciare al mestiere dell’attore ma anche necessarie alla vita di tutti i giorni.…CONTINUA A LEGGERE

___________________________________________________

  • SanTarantella al Museo Archeologico di Napoli Effetto Rete Napoli

    SuDanzare riporta la tarantella contemporanea all’attenzione del pubblico partenopeo ricordando Franco Mastrogiovanni.

    Per il secondo anno consecutivo SuDanzare, compagnia di Danza PopolareContemporanea, diretta da Tullia Conte, ha portato al Museo Archeologico Nazionale di Napoli la Tarantella contemporanea o per meglio dire ha celebrato una “sanTarantella”, frutto di una contaminazione mistica tra la circolarità della cultura greca che dà origine al ballo e una spiritualità “cristiana” sui generis. Sacrificio, circolarità della scena, pathos mistico …CONTINUA A LEGGERE SU EFFETTO NAPOLI

_____________________________________________________________

  • Insegnare Danze Tradizionali – A Parigi Sergio Nava Radio 24, la radio de Il Sole 24 Ore

    Ne ha fatta di strada, Tullia Conte, 33enne regista teatrale, attrice e performera Parigi: dalla sua Campania fino alla capitale francese, per portarvi danze tradizionali tipiche del nostro Meridione. In Italia la sua professione viene considerata poco più di un hobby: a migliaia di chilometri di distanza… un lavoro vero e proprio. Sta tutto in questa enorme discrasia il declino culturale italiano: declino di un Paese che non ha saputo neppure valorizzare e investire nel suo vastissimo e invidiatissimo patrimonio culturale. Tullia si presenta così ai lettori del blog di “Giovani Talenti”…CONTINUA A LEGGERE

_____________________________________________________________

  • Il potere della taranta Focus in ParigiLa taranta è un ragno velenoso il cui morso provoca uno stato di choc che solo la musica e la danza riescono ad esorcizzare. I danzatori battono i piedi per terra come a calpestare e schiacciare queste bestie pericolosissime. …CONTINUA A LEGGERE

_____________________________________________________________

  • TEATRO “Storia Di Maria, Tarantata” al Teatro Comunale Giornale del Cilento“Tutti parlano di Maria. Maria è pazza, fa cose che gli altri non fanno. Ha una musica, sempre, nella testa e questa è la dannazione sua, che si consuma nella cornice dell’eterna lotta tra scienza e superstizione”. …CONTINUA A LEGGERE

_____________________________________________________________

  • Una performance di teatro, danza e tarantella a Parigi: “Antidotum”Giornale del CilentoUna performance di teatro, danza e tarantella a Parigi: Antidotum, a cura della cilentana Tullia Conte«Uno spettacolo al bivio tra prosa d’innovazione e Teatro-danza», lo ha definito il critico teatrale Guido La Taratara.Il Cilento arriva a Parigi grazie a “Antidotum”, una performance di teatro, danza e tarantelle messa in scena dalla regista Tullia Conte..CONTINUA A LEGGERE

_____________________________________________________________

  • CINEMATullia Conte: dal Cilento a ParigiLa poliedrica artista originaria di Novi Velia, dopo le sue esperienze che spaziano dal teatro alla musica popolare fino alla realizzazione di video documentaristici e sperimentali, vola fino a Parigi per studiare il metodo di Augusto Boal presso il Théâtre Dell’Opprimé. …CONTINUA A LEGGERE

_____________________________________________________________

 

  • Tullia Conte, quando la danza popolare è contemporanea di Ester Ippolito Ballare Viaggiando

    Cilentana e legata alla sua terra, internazionale perché vive  a Parigi, passionale e  “scientifica” in nome dei suoi studi antropologici, coinvolta emotivamente  nelle tarantelle tradizionali ma con un sguardo teso al presente, al contemporaneo. Tullia Conte  racconta la sua danza, la ricerca delle radici dei balli popolari e la trasfigurazione  dei loro codici antichi nell’oggi, nelle nostre passioni e frustrazioni…CONTINUA A LEGGERE

_____________________________________________________________

  • La Tarantella “Cruda” di Tullia Conte e Tommaso Sollazzo al Museo Archeologico di Napoli Reporter Web

    Il Maggio dei Monumenti 2013 ospita la prima esibizione a Napoli dell’Associazione “Sudanzare”

    Articolo e riprese di Nicola Caroppo/ Interviste di Valentina Di Nola/ Montaggio Vincenzo Di Capua

    Napoli-  Nell’ambito delle iniziative legate al Maggio dei Monumenti 2013, domenica 19 maggio, Il museo Nazionale Archeologico ha ospitato lo spettacolo di danza popolare contemporanea “Tarantella cruda” con Tullia Conte, Milena Acconcia e i musicisti Tommaso Sollazzo e Gianluca Campanino dell’Associazione Sudanzare fondata a Parigi da Tullia Conte e Serena Tallarico con lo scopo di promuovere la diffusione della danza popolare contemporanea a livello europeo.…CONTINUA A LEGGERE

_____________________________________________________________

 

| tarantellacruda 2014 © tutti i diritti riservati

%d bloggers like this: