Rassegna Stampa

  • Blog FOLK 13/10/2019

blogfolk.JPG

L’artista Tullia Conte, che vive in Francia dove ha importato le danze del Salernitano, ripercorre nel libro le tracce storiche del tarantismo cilentano dalle ricerche di Annabella Rossi fino ai giorni nostri. CONTINUA A LEGGERE

  • Ballare Viaggiando, 10/12/2019

ballare viagg

“Per capire una manifestazione culturale come la danza, è essenziale comprendere l’intenzione di chi la balla da secoli”. CONTINUA A LEGGERE

  • La città di Salerno, 05/12/2019

78401013_446643666271364_990759469543587840_n

  • GIORNALE DEL CILENTO 28/11/2019GIORNALE CILENTO.JPG

Tarantismo nel Cilento, le ricerche nel libro di Tullia Conte CONTINUA A LEGGERE


 

  • 105TV DIGITAL MEDIA 28/11/2019

105 TV

La taranta nel Cilento. La danzatrice Tullia Conte racconta le origini del ballo popolare nel suo primo libro.CONTINUA A LEGGERE


 

  • La città di Salerno, 5 novembre 2019

La città di Salenro 05 ootbre 2019

Quello che si ricerca è una comunità cui appartenere, un riferimento. La danza della tarantella offre questa possibilità perché riesce a connettere le persone anche attraverso la configurazione circolare dello spazio: le persone, all’interno di questo spazio, possono esprimersi ed incontrarsi. CONTINUA A LEGGERE


TV MONDE (français)


 

  •  NATASCIA FESTA / CORRIERE DEL MEZZOGIORNO

nat festa

La tarantella non è musealizzata né riletta antropologicamente, è invece artisticamente calata nella psicopatologia contemporanea e nei guasti prodotti da un sistema sanitario sempre più impreparato nella gestione della malattia mentale. Lo spettacolo, infatti, è dedicato a Franco Mastrogiovanni, maestro di scuola ricoverato nel reparto psichiatrico di Vallo della Lucania…CONTINUA A LEGGERE


  • INTERVISTA A TULLIA CONTE SU MAMMA ROMANIA

Ho cominciato ad appassionarmi alla tarantella quando avevo 20 anni, il teatro e l’antropologia, che fanno parte del mio percorso di studi, mi hanno aiutato a decodificare uno dei codici di movimento più antichi dell’umanità. Questo approccio mi è stato possibile grazie all’incontro con Eugenio Barba, che ha fondato il metodo dell’antropologia teatrale, lo studio dell’uomo in fase di rappresentazione organizzata. In questo senso la tarantella si rivela  importante, a mio avviso, per l’utilizzo del corpo, per “tenerlo in allenamento” verso la presenza e l’attenzione, doti fondamentali per chi vuole approcciare al mestiere dell’attore ma anche necessarie alla vita di tutti i giorni.…CONTINUA A LEGGERE


 

 

  • SuDanzare riporta la tarantella contemporanea all’attenzione del pubblico partenopeo ricordando Franco Mastrogiovanni.

effettona

Per il secondo anno consecutivo SuDanzare, compagnia di Danza PopolareContemporanea, diretta da Tullia Conte, ha portato al Museo Archeologico Nazionale di Napoli la Tarantella contemporanea o per meglio dire ha celebrato una “sanTarantella”, frutto di una contaminazione mistica tra la circolarità della cultura greca che dà origine al ballo e una spiritualità “cristiana” sui generis. Sacrificio, circolarità della scena, pathos mistico …CONTINUA A LEGGERE SU EFFETTO NAPOLI 


 


sergionava

Ne ha fatta di strada, Tullia Conte, 33enne regista teatrale, attrice e performera Parigi: dalla sua Campania fino alla capitale francese, per portarvi danze tradizionali tipiche del nostro Meridione. In Italia la sua professione viene considerata poco più di un hobby: a migliaia di chilometri di distanza… un lavoro vero e proprio. Sta tutto in questa enorme discrasia il declino culturale italiano: declino di un Paese che non ha saputo neppure valorizzare e investire nel suo vastissimo e invidiatissimo patrimonio culturale. Tullia si presenta così ai lettori del blog di “Giovani Talenti”…CONTINUA A LEGGERE


  • Roberta Magliocca / L’interessante

santa

SanTarantella dacci oggi il nostro ballo quotidiano, ci rimettiamo a te con ossa, sangue e piedi
Come fedeli all’altare per unirsi al corpo di Cristo, gli adepti di SanTarantella mangiano tarante e pregano ballando in questo scenario di musica e follia, di devozione a ciò che non c’è, o se c’è, è un qualcosa ben nascosto nelle menti di chi non riesce a far altro che danzare, perché la danza è la loro preghiera. La compagnia SuDanzare ha messo in scena in giro per i teatri del sud, “SanTarantella – La danza è la nostra preghiera” per la regia di Tullia Conte. Su quel palco qualcosa è successo. Il sacro ha danzato con il profano, la normalità si è fusa a tal punto con la pazzia che nessun uomo, saggio o stolto, nobile o plebeo, devoto o ateo, avrebbe mai potuto tracciarne un confine. Chi, infatti, preso da assoluta presunzione, farebbe del suo dito un’ arma da puntare contro chi balla, ininterrottamente, additandolo come folle, pericoloso per sé stesso e limitatamente anche per gli altri? Eppure succede ai protagonisti dello spettacolo , tutti apostoli di questa nuova religione che vede nella tarantella il suo fulcro e il suo Dio, rinchiusi in un ospedale psichiatrico perché, come detto precendentemente, ritenuti pericolosi.…CONTINUA A LEGGERE


  • Il potere della taranta Focus in Parigi 

La taranta è un ragno velenoso il cui morso provoca uno stato di choc che solo la musica e la danza riescono ad esorcizzare. I danzatori battono i piedi per terra come a calpestare e schiacciare queste bestie pericolosissime. …CONTINUA A LEGGERE


  • L’Italie à Paris  

italie

La taranta è un ragno velenoso il cui morso provoca uno stato di choc che solo la musica e la danza riescono ad esorcizzare. I danzatori battono i piedi per terra come a calpestare e schiacciare queste bestie pericolosissime. …CONTINUA A LEGGERE

 

  • Denise Valesin suDanzare a Parigi. La scuola di tarantella di Tullia Conte e Mattia Doto. Altritaliani

altriitaliani

Se non dessimo un senso alle cose cadremo in quella che è comunemente chiamata follia, io la chiamo consapevolezza. Chi la mattina all’alba andando a lavoro cerca pace nella musica, chi in una preghiera, chi la trova in un bacio o nel guardare il cielo e contare le stelle. Se vi prestiamo attenzione è un paradosso che Il conforto più grande e saldo derivi sempre dall’alto, da ciò che è immenso e incomprensibile. Una volta aperta la porta all’idea che gli esseri umani in questa ricerca di pace sono tutti simili, non si può fare a meno di sentirsi parte dello stesso insieme.…CONTINUA A LEGGERE


 

  • Roberta Albano / Campadidanza Dance Magazine

cmapdidanza
Sudanzare non è solo un gioioso invito a danzare con e al Sud, è anche un’associazione culturale che ha sede a Parigi e che, nata nel 2011, propone lo studio delle danze meridionali con una decisa attenzione per la taranta salentina e cilentana. Creata dall’incontro dell’antropologa Tullia Conte con il coreografo Mattia Doto …CONTINUA A LEGGERE


 

  • VALENTINA GIUNGATI / La Voce di Napoli
    Culture e tradizioni rivivono nella danza con l’Associazione Sudanzare

lavoce.JPG
Sudanzare promuove l’evento “Tarantella, danza del Mediterraneo” dedicato alla danza della tammurriata che si terrà dal 14 al 18 aprile a Napoli.…CONTINUA A LEGGERE


 

  • SUDANZARE A NAPOLI: LABORATORI DI DANZE TRADIZIONALI A POSILLIPO / L’INTERESSANTE

interessante
Torna a Napoli il progetto SUDANZARE, composto da insegnanti e danzatori che si occupano di danze tradizionali
Sabato 7 Maggio 2016 Presso Bodhidharma (Posillipo) la possibilità di seguire un percorso alla riscoperta delle nostre radici per ritrovare benessere e buonumore.…CONTINUA A LEGGERE


  • Tarantella Cilentana a Napoli con Tullia Conte / Ballare Viaggiando

ballare

Un tuffo nell’area del Cilento, tra mare e boschi , profumi, tradizioni e buona cucina con il laboratorio di Tarantella Cilentana con Tullia Conte, regista teatrale, attrice e performer cilentana e ideatrice del progetto Sudanzare. Lo stage, che si svolgerà a Napoli domenica 22 dicembre, presso Led Spazio Danza Napoli, dalle 16 alle 19,00, vuole offrire offre un approccio antropologico a questo genere di danza.…CONTINUA A LEGGERE


 

 

 

 

 

  • Tullia Conte, quando la danza popolare è contemporanea di Ester Ippolito Ballare Viaggiando

ballare2

Cilentana e legata alla sua terra, internazionale perché vive  a Parigi, passionale e  “scientifica” in nome dei suoi studi antropologici, coinvolta emotivamente  nelle tarantelle tradizionali ma con un sguardo teso al presente, al contemporaneo. Tullia Conte  racconta la sua danza, la ricerca delle radici dei balli popolari e la trasfigurazione  dei loro codici antichi nell’oggi, nelle nostre passioni e frustrazioni…CONTINUA A LEGGERE


 

  • La Tarantella “Cruda” di Tullia Conte e Tommaso Sollazzo al Museo Archeologico di Napoli Reporter Web

captures-dc3a9cran11

Il Maggio dei Monumenti 2013 ospita la prima esibizione a Napoli dell’Associazione “Sudanzare”

Articolo e riprese di Nicola Caroppo/ Interviste di Valentina Di Nola/ Montaggio Vincenzo Di Capua

Napoli-  Nell’ambito delle iniziative legate al Maggio dei Monumenti 2013, domenica 19 maggio, Il museo Nazionale Archeologico ha ospitato lo spettacolo di danza popolare contemporanea “Tarantella cruda” con Tullia Conte, Milena Acconcia e i musicisti Tommaso Sollazzo e Gianluca Campanino dell’Associazione Sudanzare fondata a Parigi da Tullia Conte e Serena Tallarico con lo scopo di promuovere la diffusione della danza popolare contemporanea a livello europeo.…CONTINUA A LEGGERE

%d bloggers like this:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close